A partire dall’anno scolastico 2016/2017, è stato introdotto il potenziamento dell’offerta formativa in alternanza scuola lavoro in seguito alle novità introdotte dalla L. 107/2015, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”. La legge di Bilancio 2019 entrata in vigore dal primo gennaio (legge 30 dicembre 2018, n. 145, articolo 1 comma 784) ha inserito i “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” (ex Alternanza Scuola Lavoro) all’interno dell'offerta formativa di tutti gli indirizzi di studio della scuola secondaria di secondo grado come parte integrante dei percorsi di istruzione, stabilendone un monte ore obbligatorio per attivare le esperienze. Cambiano inoltre le caratteristiche dei percorsi delineate dalle norme in precedenza emanate, in quanto la metodologia didattica che le istituzioni scolastiche avevano il compito di attivare in risposta a una domanda individuale di formazione da parte dell’allievo, ora si innesta all’interno del curricolo scolastico e diventa componente strutturale della formazione “al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti”. 

Come previsto dai nuovi ordinamenti, la scuola può innovare la propria struttura organizzativa attraverso l’articolazione del Collegio dei Docenti in Dipartimenti e la costituzione del Comitato Tecnico Scientifico (CTS) negli istituti tecnici e professionali. 

Il Comitato Tecnico Scientifico riveste un ruolo fondamentale per l’apertura della scuola all’esterno. La costituzione dei CTS può contribuire a migliorare la dimensione organizzativa della scuola, collegando l’autonomia scolastica al più vasto sistema delle autonomie territoriali e alla capacità di auto-organizzazione della scuola, per rispondere meglio alle sfide dell’innovazione.

I CTS svolgono un ruolo di raccordo tra gli obiettivi educativi della scuola, le innovazioni della ricerca scientifica e tecnologica, le esigenze del territorio e i fabbisogni professionali espressi dal mondo produttivo.

Composizione del Comitato Tecnico Scientifico dell'Istituto IPSSEOA “G: Falcone” Giarre per il triennio 2022/2025:

Per la componente dell’I.P.S.S.E.O.A. “G. Falcone” di Giarre:

  • Insanguine M. (Dirigente Scolastico);
  • Amante A. (Direttore Servizi Generali Amministrativi);
  • Cirino L. (Docente di Sala e Vendita);
  • Emmi M. (Docente di Enogastronomia settore Cucina);
  • Mirabella A. (Docente di Accoglienza Turistica);
  • Vasta S.(Docente di Diritto);
  • Vitale E.(Docente di Scienze degli Alimenti);
  • Zappalà R. (Docente di Sala e Vendita).

Per la componente del mondo Universitario:

  • Randazzo (Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente – Università degli Studi di Catania).

Per la componente del mondo delle professioni, del mondo imprenditoriale e delle associazioni di categoria:

  • Carbone (FISAR);
  • Leotta (COMPAIT);
  • Strano (Chef di Cucina);
  • Mantarro (Chef di Cucina);
  • Trovato (Associazione Direttori d’Albergo)

I compiti del Comitato Tecnico Scientifico sono di seguito stabiliti:

  1. raccordare gli obiettivi educativi della scuola con le esigenze del territorio e i fabbisogni professionali del mondo produttivo;
  2. proporre l’articolazione e l’organizzazione dei percorsi di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento ex Alternanza Scuola Lavoro);
  3. predisporre la progettazione;
  4. contattare gli enti e le agenzie formative.

 

DECRETO di costituzione del CTS per il triennio 2022/25

A.S. 2021/22

Convocazione primo incontro 

 

 

 

IMG_1207_-.jpg

     

 

 

Privacy

Instagram

 

Vai all'inizio della pagina